Internet: monopoli abusivi e dittatura dei contenuti

Siamo in un mondo controllato da grandi aziende americane che gestiscono le nostre informazioni più disparate per indirizzare tutti i tipi di marketing, vendono la maggior parte del tempo le nostre informazioni alle aziende o le usano per migliorarci controllo, conoscere le nostre abitudini di consumo e persino spiare noi. Questo non è niente se il targeting così fatto serve anche a manipolarci per i voti in vista di un’elezione come è stato fatto al largo dell’Atlantico con l’aiuto di Facebook prendere di mira gli indecisi che alla fine hanno votato per uno sciocco nel magnate dei castori, non sono io che lo dico, è un grande cronista americano.Il controllo delle nostre informazioni viene fatto in molti modi, e lo faremo dritto al controllo totale della nostra vita controllando il nostro stile di vita, spiando le nostre abitudini e desideri anche il meno discusso perché le spie registrano tutti noi. Siamo nell’era del controllo ma Andiamo tutti al controllo assoluto Ora che i 3 più grandi della rete hanno creato la loro casella di auto-aiuto, la loro spia di casa, tutto ciò che chiediamo loro, tutto ciò di cui stiamo parlando è il prezzo in considerazione per un futuro targeting. Chi siamo alla fine? I monopoli abusivi della rete significano che abbiamo pochissime scelte rispetto alle nostre vite a meno che non rifiutiamo la dittatura e il controllo stabiliti dalla rete e non facciamo più surf , né per comprare in rete, né per frequentare i social network. Siamo sempre più interconnessi, sempre più in fase con il mondo esterno e tutto ciò che è connesso nel nostro ambiente e perdiamo un po ‘la nostra anima e la vera relazione è persa perché alla fine siamo tutti incentrati su un futuro senza contatto. È sempre vero che i contatti effettivi saranno sempre meno frequenti, perché la maggior parte delle persone vede una rivoluzione essendo in grado di sapere tutto quello può essere fatto in tutto il mondo e dimentichiamo che ci può essere una vita accanto a loro. Ma parliamo anche di internet, questa rivoluzione era stata originariamente pianificata per lo scambio di informazioni gratis per tutti e gratis, storia di aiutare il mondo a migliorare dando informazioni utili a tutti. Quello che Internet è diventato elusivo per tutti e specialmente per ciò che era stato originariamente pianificato quando è stato decretato l’utilità pubblica dopo sono iniziati come closed-in per l’esercito americano. Ora aziende come Amazon nell’e-commerce hanno un monopolio mercantile che manipola le persone sulle loro abitudini d’acquisto e le anticipano o motivano a fare l’acquisto futuro semplicemente registra i tuoi ordini, la tua ricerca e anticipa i tuoi prossimi ordini possibili. Ovviamente non è l’unico a farlo nell’e-commerce, ma il più avanzato in questo settore. inoltre, a questo proposito, scopri cosa è il retargeting, capirai anche se questo è un piccolo stratagemma che Amazon usa per venderti sempre di più. Facebook fa lo stesso e questo sempre di più dal momento che i suoi strumenti per ordinare le nostre abitudini, le nostre informazioni personali, le visite che facciamo dei loro gruppi o varie pagine e ricavare statistiche utili. Ovviamente alcune di queste statistiche sono usate anche da operatori di ogni tipo che conoscono lo strumento intuizione del pubblico.Ma al loro livello e al loro potere di analisi, Facebook può ordinare su una scala più ampia e indirizzare un intero pan su criteri molto più netti e più importanti della lamda del marketer. Poi abbiamo quello che chiamo il piccoli leader, moderatori che impongono regole così ambigue e controverse che li trattano come si sentono senza preoccuparsi dell’umano dietro la tastiera. la gente scoreggia un cavo arrivando a voler fare una carneficina nel campus di Youtube, non lo spingo, ma ho provato questo tipo di frustrazione causata da moderatori idioti e testarda e potrei avere essere squilibrato essere nel posto della persona che lo ha fatto, accadrà un giorno o l’altro e spiegherò perché e questa è la fase di dittatura dei contenuti. Capire che è normale che esistano delle regole e devi seguirli se sono chiari, normali, intelligenti e giustificati, ma questo è tutto. Devi fare dei siti, siano essi Facebook, Youtube, Twitter e persino Pinterest o anche altri che hanno il monopolio di la rete e acutamente che alcuni nuovi attori li costringono a cambiare la loro pungente quota di mercati conseguenti.Il fatto di questo monopolio li rende intoccabili con regole abusive ed esagerate che alcuni sciocchi assunti da loro si applicano È una questione di persone che si trovano in una posizione di forza, che non rispettano neppure le contraddizioni

02Mar

Leave a Reply

CommentLuv badge